“Trasgredisco, quindi esisto”. Slava Mogutin e l’erotizzazione dell’immaginario omosessuale russo

Sara Deon  “nei miei testi come in quelli di mapplethorpe ci sono sempre più genitali che visi” (Slava Mogutin)   Nel 2019 in Russia si…

View More “Trasgredisco, quindi esisto”. Slava Mogutin e l’erotizzazione dell’immaginario omosessuale russo

Sofija Parnok e la centralità dell’immagine femminile, tra costruzione e decostruzione poetica

Eleonora Smania   Durante il periodo di fioritura culturale e artistica rappresentata dal Secolo d’Argento, autrici come Anna Achmatova, Elena Guro, Marina Cvetaeva e Zinaida…

View More Sofija Parnok e la centralità dell’immagine femminile, tra costruzione e decostruzione poetica

Minisilloge di poesia queer in lingua russa: Elena Kostyleva, Fridridrih Černyšev, Lolita Agamalova

Francesca Stefanelli   Lə autricə qui presentatə hanno, in misure e modalità diverse, tuttə gravitato attorno a F-Pis’mo, spazio della piattaforma trasversale syg.ma dedicato alla…

View More Minisilloge di poesia queer in lingua russa: Elena Kostyleva, Fridridrih Černyšev, Lolita Agamalova

Nel mondo di silenzio infinito: “Il geografo si è bevuto il mappamondo” di Aleksej Ivanov

Anna Sokolova   Il geografo si è bevuto il mappamondo (Geograf globus propil) è il secondo romanzo dello scrittore russo Aleksej Ivanov edito in Italia…

View More Nel mondo di silenzio infinito: “Il geografo si è bevuto il mappamondo” di Aleksej Ivanov