“Ora facciamo un thriller, e poi un altro film, noioso, alla mia memoria”. Recensione a “Navalny” di Daniel Roher

Claudia Fiorito   Aleksej Naval’nyj è stato ucciso nella colonia penale a regime speciale IK-3 di Charp, nell’oblast’ di Tjumen, il 16 febbraio 2024. Andergraund…

View More “Ora facciamo un thriller, e poi un altro film, noioso, alla mia memoria”. Recensione a “Navalny” di Daniel Roher

“È una vera e propria campagna di liquidazione, non basta scappare”: intervista a David France, regista di “Welcome to Chechnya”

Intervista a cura di Claudia Fiorito   Lo scorso 30 novembre la Corte Suprema russa ha dichiarato il “movimento internazionale LGBT” organizzazione estremista illegale in…

View More “È una vera e propria campagna di liquidazione, non basta scappare”: intervista a David France, regista di “Welcome to Chechnya”

Uno spaccato sull’adolescenza ucraina del 1998. Intervista a Anna Burjačkova, regista di “Forever-Forever”

  Anna Burjačkova, al contrario di molti cineasti connazionali, ha un passato che principalmente si lega al mondo della pubblicità e dei video musicali, esperienza…

View More Uno spaccato sull’adolescenza ucraina del 1998. Intervista a Anna Burjačkova, regista di “Forever-Forever”

Corruzione e sfiducia nella Bulgaria contemporanea. “Blaga’s lessons” di Stefan Komandarev

Martina Mecco   Quest’anno Andergraund Rivista è stata per la prima volta al Karlovy Vary International Film Festival (KVIFF). Abbiamo avuto l’occasione di vedere Blaga’s…

View More Corruzione e sfiducia nella Bulgaria contemporanea. “Blaga’s lessons” di Stefan Komandarev